Benvenuta estate, addio gambe gonfie!

Data:

Benvenuta estate! La stagione del sole, delle vacanze e del divertimento, di pantaloncini e gonne corte, ma a volte anche di gambe gonfie, pesanti e doloranti! Sì, perché per molte persone, soprattutto donne, l’aumento delle temperature peggiora un problema molto diffuso: l’accumulo di liquidi negli arti inferiori. Ma perché è così comune questo disturbo durante l’estate? E, soprattutto, come possiamo migliorarlo? Scopriamolo insieme agli esperti Più Medical, pronti a fornire consigli e suggerimenti, insieme a prodotti appositamente formulati per un sollievo rinfrescante, riposante e drenante.

Gambe gonfie e pesanti: cause, sintomi e rimedi

Le gambe gonfie e pesanti sono un disturbo comune che può insorgere a causa di molteplici fattori. Questo problema non è solo fastidioso, ma può anche compromettere significativamente la qualità della vita. Le cause alla base di questa condizione sono varie e comprendono abitudini di vita, patologie pregresse o semplice genetica.

Cause e fattori di rischio

  • Stile di vita sedentario o sovrappeso: possono compromettere la circolazione sanguigna. La mancanza di movimento rallenta il flusso del sangue verso il cuore, mentre l’eccesso di peso esercita una pressione aggiuntiva sulle vene, ostacolando ulteriormente il ritorno del sangue al cuore. Questo può favorire il ristagno di liquidi nelle
  • Problemi venosi o linfatici: possono ulteriormente aggravare la sensazione di disagio. Le vene varicose, ad esempio, ostacolano il flusso sanguigno e possono causare gonfiore e pesantezza alle gambe. Allo stesso modo, una disfunzione del sistema linfatico può portare all’accumulo di liquidi nei tessuti, contribuendo ai sintomi delle gambe gonfie.
  • Non essere abituati a climi caldi: le alte temperature possono causare vasodilatazione e indebolire le valvole venose, rendendo più difficile per le vene pompare il sangue verso il cuore. Questo può portare all’accumulo di liquidi, accentuando la sensazione di gonfiore e pesantezza. Le persone non abituate ai climi caldi possono essere particolarmente soggette a questa condizione.
  • Età: con l’avanzare dell’età, l’apparato circolatorio tende a indebolirsi, aumentando il rischio di problemi venosi e linfatici che possono causare gambe gonfie e pesanti.
  • Gravidanza: le donne in stato interessante sono particolarmente soggette a gambe gonfie e pesanti. Durante la gravidanza, si verificano variazioni ormonali e l’aumento di peso corporeo, che possono influenzare la circolazione sanguigna e favorire il ristagno di liquidi. Inoltre, l’utero in crescita esercita pressione sulle vene della pelvi, ostacolando ulteriormente il ritorno del sangue al cuore e aumentando il rischio di edema alle gambe.
  • Lavori che richiedono lunghi periodi in piedi o seduti: professioni che richiedono di stare in piedi o seduti per molte ore al giorno possono aumentare il rischio di gambe gonfie e pesanti. La mancanza di movimento limita la circolazione sanguigna, favorendo il ristagno di liquidi.
  • Viaggi prolungati: lunghi viaggi in aereo, treno o auto possono ridurre la circolazione nelle gambe a causa della posizione statica e della pressione ridotta nelle cabine degli aerei, aumentando il rischio di edema.
  • Consumo eccessivo di sale: una dieta ricca di sodio può causare ritenzione idrica, contribuendo al gonfiore delle gambe.
  • Assunzione di farmaci: alcuni farmaci, come i corticosteroidi, gli antidepressivi, i contraccettivi orali e i farmaci per la pressione sanguigna, possono avere come effetto collaterale la ritenzione idrica e il gonfiore delle gambe.
  • Disturbi ormonali: squilibri ormonali, come quelli legati alla menopausa o all’uso di terapie ormonali, possono influenzare la circolazione e contribuire al gonfiore delle gambe.
  • Malattie cardiache, renali o epatiche: condizioni mediche croniche come insufficienza cardiaca, malattie renali o epatiche possono causare ritenzione di liquidi e gonfiore alle gambe.

Ragazza incinta si massaggia le gambe gonfie in estate - Più Medical

Sintomi

I sintomi delle gambe gonfie e pesanti possono manifestarsi in vari modi, evidenziando la complessità della condizione:

  • Sensazione di pesantezza e gonfiore alle gambe: questo è uno dei sintomi più comuni e può variare da lieve a grave. Le persone affette possono descrivere una sensazione di oppressione o di peso sulle gambe, spesso accompagnata da un gonfiore visibile.
  • Pelle tesa, tirata o lucida: in alcuni casi, la pelle delle gambe colpite può diventare tesa e tirata a causa dell’accumulo di liquidi. Questo può rendere la pelle lucida e tesa al tatto, aggiungendo ulteriore disagio alla condizione.
  • Formazione di fossette sulla pelle quando viene premuta: questo è un segno classico di edema, in cui la pressione sulla pelle causa la formazione temporanea di fossette o avvallamenti. Questo fenomeno può essere evidente quando si preme delicatamente la pelle con il dito e può indicare un accumulo anormale di liquidi nei tessuti.
  • Addome ingrossato: in alcuni casi, l’edema può estendersi oltre le gambe e coinvolgere altre parti del corpo, come l’addome. L’addome può apparire gonfio o disteso, contribuendo al disagio generale associato alla condizione.
  • Dolori e crampi muscolari: il ristagno di liquidi e la cattiva circolazione possono causare dolori muscolari e crampi, soprattutto durante la notte o dopo periodi prolungati in piedi o seduti.
  • Prurito e sensazione di bruciore: alcune persone possono sperimentare prurito o una sensazione di bruciore nelle gambe gonfie, che può peggiorare con il caldo o dopo un’attività fisica intensa.
  • Alterazioni cutanee: nei casi più gravi, possono comparire alterazioni cutanee come arrossamenti, secchezza o desquamazione della pelle. In alcuni casi, la pelle può diventare più sottile e vulnerabile a lesioni o infezioni.
  • Vene varicose visibili: le gambe gonfie e pesanti sono spesso accompagnate dalla comparsa di vene varicose, che possono essere dolorose e visibilmente ingrossate.
  • Mobilità ridotta: la sensazione di pesantezza e il gonfiore possono rendere difficile camminare o svolgere attività quotidiane, limitando la mobilità e la qualità della vita.

In estate, il problema può intensificarsi con l’edema da calore. Le alte temperature possono causare vasodilatazione e indebolire le valvole venose, aumentando il rischio di ritenzione idrica nelle gambe.

Se i sintomi persistono, soprattutto al di fuori dei periodi estivi o se accompagnati da segni come gonfiore in una sola gamba, arrossamento, stanchezza eccessiva, prurito o sensazione di bruciore, è consigliabile consultare un medico specialista per una corretta valutazione e gestione del problema.

Ragazza in pantaloncini si massaggia le gambe gonfie in estate - Più Medical

I prodotti consigliati dai farmacisti Più Medical, per gambe più leggere

Affrontare il problema delle gambe gonfie e pesanti richiede un approccio combinato di prevenzione e trattamenti mirati. I farmacisti Più Medical hanno selezionato una gamma di prodotti appositamente formulati per offrire un sollievo rinfrescante, riposante e drenante, migliorando la circolazione e riducendo la sensazione di pesantezza.

  • Essevan Gel: soluzione topica particolarmente efficace per alleviare i sintomi associati all’insufficienza venosa e alla fragilità capillare. Formulato con escina e fosfatidilcolina, questo gel agisce come un vasoprotettore, migliorando la circolazione sanguigna e rafforzando le pareti dei capillari.

Essevan Gel, soluzione topica per gambe gonfie - Più Medical

  • Centellase compresse: un supporto mirato da assumere 1-2 volte al giorno, preferibilmente durante i pasti, per un breve periodo di trattamento. Questo trattamento mira a contrastare i sintomi associati all’insufficienza venosa e alla fragilità capillare, promuovendo così una migliore salute vascolare.

Centellase, compresse per gambe gonfie - Più Medical

  • Venoruton bustine: pratica soluzione in polvere per contrastare i sintomi correlati all’insufficienza venosa e alla fragilità capillare. La posologia consigliata è di 2 a 3 bustine al giorno, a seconda della gravità della problematica.

Venoruton bustine: pratica soluzione in polvere per contrastare i sintomi correlati all'insufficienza venosa e alla fragilità capillare - Più Medical

  • Erbaven Retard: integratore alimentare che combina troxerutina ed estratti di erbe benefiche. Il risultato è un mix di ingredienti progettato specificamente per favorire la funzionalità del microcircolo, offrendo sollievo in caso di pesantezza agli arti inferiori. La presenza di centella, rusco, mirtillo e vite rossa lavora sinergicamente per migliorare il flusso sanguigno nelle piccole arterie e nei vasi capillari, mentre l’ippocastano fornisce un supporto al microcircolo in generale.

Erbaven Retard: integratore alimentare per gambe gonfie - Più Medical

  • Ruscoven Biogel Gambe Leggere: cosmetico biologico che unisce gli estratti secchi di rusco e ippocastano con quelli di vite rossa e centella, disciolti in una soluzione acquosa di estratto secco di altea radice. Questa combinazione assicura un’elevata concentrazione di sostanze funzionali, fornendo tono ed elasticità all’epidermide e riducendo la sensazione di pesantezza agli arti inferiori, specialmente alla fine della giornata.

Ruscoven Biogel per gambe gonfie - Più Medical

  • Ruscoven Plus Opercoli: integratore alimentare in pratici opercoli, formulato con una combinazione di Rusco, Centella, Vite Rossa e Amamelide, mirato a migliorare il microcircolo, offrendo una benefica azione per il benessere delle gambe.

Ruscoven Opercoli per gambe gonfie - Più Medical

  • Somatoline SkinExpert Defaticante Spray: pratico spray defaticante, composto per il 95% da ingredienti di origine naturale, può essere applicato in qualsiasi momento della giornata, anche più volte al giorno, per donare immediato sollievo alle gambe pesanti. È particolarmente indicato anche durante la gravidanza o l’allattamento. La sua texture fresca e leggera si spruzza facilmente sulla pelle e si assorbe rapidamente, lasciando la pelle morbida e idratata.

Somatoline SkinExpert Defaticante Spray - Più Medical

oncept per creme anticellulite: donna mangia verdura - Più Medical

Il consiglio in Più

Oltre a prodotti specifici per ritrovare la leggerezza delle gambe, il segreto per prevenire gonfiore e ritenzione idrica è, come spesso suggeriamo, una sana, varia ed equilibrata alimentazione. Una dieta ricca di frutta, verdura e fibre può aiutare a mantenere il peso sotto controllo e a migliorare la circolazione. Inoltre, bere molta acqua è fondamentale per favorire l’eliminazione delle tossine e mantenere idratato il corpo.

Il movimento quotidiano, poi, è un altro alleato prezioso. Anche solo una breve passeggiata ogni giorno può fare la differenza nel migliorare la circolazione e ridurre il gonfiore delle gambe. Se hai un lavoro che ti costringe a stare seduto per lunghe ore, cerca di fare pause regolari per alzarti e muoverti un po’.

Un altro rimedio che consigliamo, è l’utilizzo di calze a compressione graduata, ideate per migliorare il flusso sanguigno dalle gambe al cuore, riducendo così il gonfiore e la sensazione di pesantezza. Sono particolarmente utili durante lunghi viaggi in aereo, quando la pressione atmosferica può causare problemi circolatori.

Infine, fare impacchi freddi o sollevare le gambe possono essere accorgimenti molto utili per favorire il drenaggio dei liquidi e ridurre il gonfiore.

Iscriviti alla newsletter!

- Resta sempre aggiornato sulle novità

- Ottieni sconti e promozioni

- News e anteprime solo per gli iscritti

Mirtillo Nero: un tesoro per la salute e il benessere

Scopri le proprietà e i benefici del mirtillo nero: un concentrato di benessere racchiuso in un piccolissimo frutto di bosco!

D-mannosio: un alleato efficace per combattere e prevenire la cistite

Scopri come il D-mannosio può aiutarti a combattere e prevenire la cistite. Approfondisci i suoi benefici e le migliori soluzioni consigliate dai farmacisti Più Medical.

Integrazione di magnesio: il minerale per ritrovare energia e benessere

Il Magnesio è uno dei minerali fondamentali per la salute e il benessere del nostro organismo, indispensabile per l’adeguato funzionamento di numerose attività corporee. Approfondisci nell’articolo a cura dei farmacisti Più Medical quando e come integrarlo correttamente.