Proprietà e indicazioni di utilizzo del carbone vegetale

Data:

Usi e consigli del carbone vegetale o carbone attivo

Il carbone vegetale o carbone attivo è un prodotto che molti conoscono come coadiuvante nella digestione ma i suoi usi sono molteplici nel campo della salute.

Si tratta di un prodotto davvero molto utile per l’organismo, solitamente consigliato da medici e professionisti del benessere, in quanto apporta numerosi benefici. Approfondiamo insieme questi aspetti: che cos’è il carbone vegetale, quali sono le sue proprietà, quando assumerlo, la posologia e le indicazioni terapeutiche, così da evitare possibili effetti collaterali.

Pastiglia di carbone vegetale o carbone attivo

Cos’è il carbone vegetale?

Il carbone vegetale è una sostanza naturale dalla superficie porosa, risultato della carbonificazione del legno di pioppo, salice, betulla, pino o gusci di noci di cocco, e contenente carbonio amorfo.

Le proprietà del carbone vegetale

Lo sapevi? Gli effetti benefici del carbone vegetale erano conosciuti già dagli antichi egizi, che lo utilizzavano principalmente come disintossicante, per la sua capacità di trattenere veleni e sostanze tossiche e per alleviare disturbi di varia natura. Ad oggi, è un ingrediente aggiunto ad integratori alimentari e prodotti per il benessere del tratto intestinale e digerente. In particolare, è utilizzato nella prevenzione e cura dei gas presenti in eccesso nello stomaco e nell’intestino, così da evitarne l’accumulo e i possibili disturbi correlati. Ma non solo.

Il carbone vegetale, infatti, è impiegato nell’industria cosmetica e nel settore alimentare, come additivo. Utilizzato come abrasivo e sbiancante in aggiunta al classico dentifricio, addizionato a creme e maschere di bellezza per la pulizia delle impurità della pelle oppure mixato alle farine per la produzione di prodotti lievitati, allo scopo di aromatizzarli, colorarli e renderli più facilmente digeribili.

Il carbone vegetale a scopo terapeutico è facilmente reperibile presso le farmacie e parafarmacie Più Medical o sul sito piumedical.it ma anche in negozi alimentari specializzati e nelle erboristerie, sotto forma di polvere, integratori in capsule o compresse e come ingrediente di base di numerosi prodotti per la bellezza e la cura del corpo.

Dentifricio al carbone vegetale

Utilizzo del carbone vegetale in campo farmacologico

Come accennato, il carbone vegetale è utilizzato in campo medico per la prevenzione e la cura di diversi disturbi, poiché contribuisce a:

  • Ridurre il colesterolo ”cattivo” in eccesso
  • Contrastare l’aerofagia, la colite, il meteorismo e la fermentazione intestinale
  • Diminuire il gonfiore e la tensione addominale
  • Depurare l’apparato gastrointestinale in caso di intossicazione alimentare o farmacologica, ingestione di veleni e sostanze nocive
  • Trattare la colestasi gravidica, una malattia del fegato che può manifestarsi negli ultimi mesi di gestazione e che si caratterizza per prurito intenso e duraturo

Il carbone vegetale, inoltre, si usa nella preparazione di alcuni esami clinici, come l’ecografia dell’addome superiore, così da eliminare eventuali gas che non permetterebbero di eseguire correttamente l’esame. Altri impieghi sono in caso di alito cattivo, dispepsie con fermentazioni gastriche e intestinali, gastriti, iperacidità gastrica, diarrea.

Un consiglio in più per intervenire sul gonfiore addominale

La maggior parte di uomini e donne adulti soffre di gonfiore addominale, un disturbo accusato principalmente in relazione a stati di ansia e stress e di uno stile di vita e alimentare scorretto. In caso di presenza prolungata di tensione e gonfiore addominale si consiglia di intervenire proprio sulla dieta e sui ‘’vizi’’, oltre che con l’assunzione di carbone vegetale.

Un’alimentazione sana e la diminuzione nell’introduzione di bevande gasate, l’agevolare la digestione con una masticazione lenta e prolungata, così come l’eliminazione del vizio del fumo, possono già migliorare notevolmente il disturbo.

Cosa evitare a tavola? No a bevande gassate e zuccherate, spumanti, vini frizzanti, succhi di frutta, maionese, ketchup, senape e altre salse. Meglio evitare anche la mollica del pane, alimenti ricchi di zuccheri semplici o alimenti ricchi di aria come la panna montata, i frullati e il frappè. Sono altrettanto sconsigliati caramelle e chewing-gum e, comunque, tutti i prodotti alimentari che contengono xilitolo, mannitolo, sorbitolo.

Gli esperti dell’alimentazione, inoltre, consigliano di consumare con moderazione alimenti che comportano fermentazione e lunga digestione come: cavoli, cipolle, peperoni, aglio, legumi, castagne, frutta secca, insaccati, latte e derivati. Via libera, invece, alla carne, al pesce, alle uova, ai formaggi stagionati, a latte e latticini privi di lattosio, ai cereali, alle verdure come i finocchi, alla frutta (in particolare agrumi, ananas e mirtilli).

Donna mangia due crostini di pane e verdure per contrastare il gonfiore addominale

I prodotti a base di carbone vegetale consigliati dai farmacisti Più Medical

In caso di gonfiore all’addome, in particolare dopo i pasti, i nostri farmacisti consigliano l’assunzione di Carbone+. Il prodotto, formulato con oli essenziali di menta e finocchio, agisce in tempi brevi e i suoi ingredienti sono utili nel contrastare la formazione dei gas intestinali e favoriscono la mobilità gastrointestinale.Carbone + Integratore Alimentare con Carbone Vegetale 60 Compresse

Molto efficace anche l’integratore alimentare a base di carbone vegetale Marco Viti, un prodotto ricavato da legno di faggio e di betulla. Si consiglia l’assunzione di una o due compresse dopo i pasti.

Carbone Vegetale Integratore Alimentare 40 Compresse

In caso di flatulenza post prandiale eccessiva, i farmacisti Più medical suggeriscono di utilizzare il carbone vegetale di Aboca: un prodotto 100% naturale che consente di assorbire i gas in eccesso e di ridurre il disturbo.

Carbone Vegetale 90cpr

Quando non assumere il carbone vegetale?

L’assunzione di carbone vegetale non è sempre consigliata. In presenza di alcuni disturbi, malattie e condizioni è necessario consultare preventivamente il proprio medico di base o il farmacista. La sostanza, infatti, potrebbe alterare l’assorbimento di farmaci o peggiorare le patologie già in corso. Evitare l’utilizzo di carbone vegetale o di prodotti che lo contengono in caso di:

  • ostruzioni intestinali
  • appendicite
  • assunzione di determinati farmaci, soprattutto se assunti per via orale (mai prendere i medicinali 30 minuti prima e 2 ore dopo aver assunto il carbone attivo)

Posologia: per quanti giorni si può prendere il carbone vegetale?

Pur trattandosi di un rimedio naturale, spesso sotto forma di integratore alimentare, bisogna comunque prestare la massima attenzione a dosaggi e posologia. Si devono seguire con scrupolo le indicazioni del medico curante, del farmacista o del professionista che ha consigliato il prodotto, oltre a leggere attentamente le informazioni contenute nel foglietto illustrativo o sulla confezione.

Effetti collaterali

Come ogni rimedio, anche naturale, il carbone attivo non è esente da possibili effetti collaterali, soprattutto se usato male o per un periodo di tempo prolungato. Le conseguenze avverse sono per fortuna temporanee e interrompendo la somministrazione del prodotto, si possono risolvere facilmente. Tra i principali effetti collaterali ricordiamo:

  • nausea
  • vomito
  • costipazione
  • feci scure

Più raramente si possono notare:

  • blocchi intestinali
  • disidratazione
  • rigurgito polmonare

Hai ancora dubbi su come utilizzare in sicurezza il carbone vegetale o quale prodotto scegliere e hai bisogno di un consiglio? Contatta i nostri farmacisti. Clicca qui e trova il punto vendita Più Medical più vicino a te!

 

Iscriviti alla newsletter!

- Resta sempre aggiornato sulle novità

- Ottieni sconti e promozioni

- News e anteprime solo per gli iscritti

Risveglia la bellezza dei capelli: biotina e zinco per una chioma sana e splendente

Avere capelli sani, forti e lucenti è il sogno di ogni persona! Un desiderio che è possibile realizzare grazie a due preziosissimi elementi: la biotina e lo zinco.

10 preziosi consigli per prenderti cura della pelle di neonati e bambini

La pelle delicata di neonati e bambini richiede cure speciali. I farmacisti Più Medical ti offrono consigli e suggeriscono prodotti per una corretta igiene e idratazione.

Antiparassitari: tutto ciò che devi sapere per proteggere i tuoi amici a quattro zampe!

Con l'arrivo della bella stagione, aumenta il rischio di parassitosi per i nostri animali domestici. Proteggili con l'antiparassitario più adatto e i consigli dei farmacisti Più Medical.